Ultima modifica: 8 Aprile 2019
> Senza categoria > IL PROF. BALZANI RACCONTA LA COSTITUZIONE, TRA RISORGIMENTO E RESISTENZA

IL PROF. BALZANI RACCONTA LA COSTITUZIONE, TRA RISORGIMENTO E RESISTENZA

Lo storico forlivese ha incontrato gli studenti delle scuole superiori e ha chiuso con la sua lezione il primo ciclo di conferenze per il bicentenario di Aurelio Saffi

Per il bicentenario della nascita di Aurelio Saffi il Comune di Forlì, Istituzioni pubbliche e Associazioni private hanno organizzato una serie di eventi che avranno culmine con le cerimonie ufficiali del 13 ottobre 2019.
Tra questi eventi, il ciclo di conferenze destinate agli studenti che il Comune ha pianificato in collaborazione con l’Ufficio Scolastico di Forlì-Cesena al fine di celebrare la figura del grande patriota forlivese, protagonista del Risorgimento e delle vicende che portarono all’Unità nazionale, e diffondere la conoscenze del contenuto e dei valori della Costituzione della Repubblica Italiana.
Ebbene, venerdì 5 aprile la conferenza conclusiva della rassegna è stata tenuta dal Prof. Roberto Balzani che ha incontrato, presso il Teatro Diego Fabbri, gli studenti delle classi quinte delle scuole superiori di Forlì per una lezione dal titolo “Dalla Costituzione della Repubblica Romana a quella italiana”.
Anche gli studenti del Matteucci hanno preso parte all’evento.
Gli alunni delle classi quinte dei vari indirizzi, cui si sono aggiunti gli studenti della 4^ A Sia, hanno così potuto assistere alla lezione dello storico forlivese che nel trattare la Costituzione della Repubblica Romana del 1849 ha espressamente indicato in quella Carta il modello ideale della nostra attuale Costituzione ed espressione dei valori e della azioni politiche di Aurelio Saffi.
Balzani ha voluto evidenziare l’estrema modernità della Costituzione italiana che, con una visione profetica, ha toccato temi e posto domande decisamente attuali, come la necessità di coniugare il diritto individuale alla salute e l’obbligo dei vaccini a tutela della salute collettiva; oppure il tema della cittadinanza per la quale la Costituzione Romana del 1849 accoglieva una concezione soggettiva, rilevando ai fini della sua attribuzione la volontà della persona di aderire ai valori di una comunità.
Il Professore ha interagito con gli studenti, chiamandone alcuni sul palco per leggere e commentare insieme alcuni articoli della Costituzione.
Due studenti del Matteucci, Thomas Deutsch di 5^ B Rim, membro della Consulta provinciale degli studenti, e Alessandro Fabbri di 5^ A Sia, hanno raccolto l’invito di Balzani e, insieme ad uno studente dell’Istituto tecnico “Marconi”, si sono sottoposti simpaticamente, e con risultati egregi, al fuoco di fila delle domande del Professore che li ha interrogati per condurre il pubblico verso la comprensione di particolari contenuti e snodi significativi del dettato costituzionale.
Le Autorità pubbliche e gli Operatori scolastici artefici dell’iniziativa ritengono che l’esperienza, per il suo alto valore formativo, possa costituire un contributo significativo sia nell’esercizio della cittadinanza consapevole che nell’affrontare adeguatamente la prova orale dell’esame di Stato che, proprio da quest’anno, prevede uno spazio dedicato a Cittadinanza e Costituzione.




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: