Ultima modifica: 11 Ottobre 2016
> Docenti > DAVIGO SALE IN CATTEDRA, STUDENTI DEL MATTEUCCI A LEZIONE DI LEGALITA’

DAVIGO SALE IN CATTEDRA, STUDENTI DEL MATTEUCCI A LEZIONE DI LEGALITA’

Grande entusiasmo ha suscitato l’intervento che Piercamillo Davigo ha tenuto sabato scorso, 8 ottobre, nella nostra città, presso la sala delle conferenze della Chiesa di San Giacomo.

L’alto magistrato, attuale presidente dell’ANM, ha svolto la sua relazione nell’ambito del Convegno “Dialogo sulla Legalità”,  organizzato dalla sotto-sezione forlivese dell’ANM in collaborazione con il Comune.

Numerose le Autorità ospitate nel Convegno: oltre al Prefetto De Marinis e al Sindaco Drei, erano presenti le più alte cariche della magistratura bolognese, con il Presidente della Corte d’Appello e il Procuratore generale, e forlivese, nelle persone del Dott. Pescatore, Presidente del Tribunale, e del Dott. Sottani, Procuratore capo della Repubblica.

Al Convegno, dedicato agli operatori di giustizia e agli studenti di Istituti scolastici impegnati in progetti sulla Legalità, hanno partecipato tre classi del Matteucci: la 5^ A TUR, la 4^ B RIM e la 2^ E AFM.

Gli alunni, accompagnati dalle docenti di Diritto, Prof.sse Panciatichi, Mercadante e Boschi, hanno molto apprezzato la relazione di Davigo.

Il magistrato, forte anche della sua esperienza di PM nella nota inchiesta “Mani pulite”, ha ripercorso fatti di corruzione e di illegalità diffusa che hanno accompagnato le vicende politico-finanziarie degli ultimi decenni della storia italiana, non risparmiando critiche alle classi dirigenti.

Gli studenti, stimolati dall’eloquio incalzante ed estremamente chiaro, dalla ricchezza di aneddoti e dai numerosi spunti di riflessione, hanno seguito la lezione del Magistrato con vivo interesse, ponendo domande e richieste di chiarimenti a conclusione dell’intervento.

In chiusura di conferenza, i giornalisti della RAI TG3 Emilia Romagna, che hanno seguito l’evento con riprese audio-visive, hanno intervistato una piccola rappresentanza di alunni. Tra questi, la nostra studentessa di 5^A TUR, Roberta Dami, che ha espresso parole di ammirazione per il Magistrato e gratitudine per l’opera di divulgazione dei valori della Legalità e della Giustizia.

Lascia un commento

 




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: